Login
Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Letteratura francese

Michel Bussi

Michel Bussi

Michel Bussi è l’autore francese di gialli attualmente più venduto oltralpe. È nato in Normandia, dove sono ambientati diversi suoi romanzi. Ninfee nere (Edizioni E/O 2016) è stato il romanzo giallo che nel 2011, anno della sua pubblicazione in Francia, ha avuto il maggior numero di premi, e di cui le nostre edizioni hanno pubblicato anche la versione graphic novel. Dello stesso autore ricordiamo Tempo assassino, Non lasciare la mia mano, Mai dimenticare, Il quaderno rosso, La doppia madre, La Follia Mazzarino, Forse ho sognato troppo, Usciti di Senna, Tutto ciò che è sulla Terra morirà, Nulla ti cancella, La mia bottiglia per l’oceano, Codice 612. Chi ha ucciso il Piccolo Principe? oltre alla Caduta del sole di ferro e I due castelli, appartenenti alla serie N. E. O., tutti pubblicati dalle nostre edizioni.

Tutti i libri di Michel Bussi

Prossimi appuntamenti

Con l'acquisto di almeno due titoli del catalogo E/O in omaggio una copia dell'edizione speciale di tre grandi successi.

Ultime recensioni

  • Dopo Tre vite una settimana, torna in libreria il maestro del giallo francese Michel Bussi. Cresciuta in una casa famiglia nei sobborghi di Rouen, l'adolescente Ophélie ha un solo obiettivo: scoprire la verità sulla tragica morte della madre e mettere in atto la propria vendetta...
    — Il Venerdì di Repubblica, 14 giugno 2024
  • C’è proprio tutto. In Ophélie si vendica, ultimo lavoro di Michel Bussi (Edizioni e/o) il lettore si trova catapultato come per magia in un altro mondo. Un universo lontano prima 40 anni, poi 30 e poi ancora 20. Nel cuore della Normandia, una zona della Francia dove tra tensioni...
    — Milanonera, 23 maggio 2024
  • «C’è la solita verve di Bussi in questo romanzo. Quel misto di azione incessante e rocambolesca, di dialoghi serrati, di continui colpi di scena che caratterizzano da sempre lo stile dello scrittore. C’è anche una tecnica che alterna il pensiero esplicitato della protagonista...
    — Thriller Café, 20 maggio 2024
  • Trama intricata, con molti personaggi e molti colpi di scena, per il nuovo romanzo dello specialista del giallo francese Michel Bussi, Ophélie si vendica (traduzione di Alberto Bracci Testasecca, Edizioni e/o, pp. 240, e 18). La protagonista è una bambina di appena sette anni...
    — Corriere della Sera - La Lettura, 28 aprile 2024
  • ra una sera ventosa nei sobborghi di Rouen. Richard Vidame, l'ufficiale giudiziario tutore dei beni della famiglia di Ophélie, sette anni, se n'è andato. Il padre torna a casa ubriaco, come al solito, e scoppia un litigio. La madre della bimba scappa, seguita dal marito furioso.
    — Internazionale, 26 aprile 2024
  • «Cosa ti aspetti, da un nuovo noir di Michel Bussi? D'essere trascinato in trame vorticose, in misteri apparentemente insolubili che però alla fine trovano una grandiosa spiegazione logica. Perché Bussi costruisce, con inimitabile maestria, gli equivalenti narrativi di un...
    — La Stampa - Tuttolibri, 16 dicembre 2023
  • «Bussi ci cattura con le sue usuali avventure pirotecniche, che costruisce con enorme fantasia, introducendo personaggi originali, un po’ ai confini della realtà, sempre molto divertenti. Si, perché lui sa unire al nero e al macabro che circonda ogni delitto, un lato quasi...
    — Thriller Cafè, 25 settembre 2023
  • Scrivere noir per il francese Michel Bussi è un viaggio, un gioco, una sfida. E ogni volta questo camaleontico narratore reinventa sullo scacchiere della suspense modelli che ha amato e scrive storie che lo divertono. Può ispirarsi a un quadro di Matisse o a uno di Gauguin,...
    — Il Giornale, 17 settembre 2023
  • «La curiosità di districare un rompicapo quasi diabolico e la tensione a ogni nuovo tassello aggiunto all’indagine divorano il lettore, che si sente quasi una marionetta nelle mani di Michel Bussi, in attesa di essere guidato verso la verità».
    — Mare mosso - LaFeltrinelli, 13 settembre 2023
  • Un uomo morto, tre identità diverse e tre donne che non si conoscono, tre rivali che uniscono le forze per capire come mai l'impossibile sembra essere diventato probabile. Le storie si intrecciano nel corso di una settimana, tra rivelazioni e colpi di scena, per arrivare alla...
    — Il Venerdì di Repubblica, 8 settembre 2023
  • (...) Tutti i fatti esposti sono veri, tutti gli aneddoti reali, tutte le citazioni (anche del manoscritto originale) fedeli, tutti i riferimenti alle esitazioni dell’autore, alle cancellature, ai disegni, alla mappa di Piri Reis del 1513 (con il pezzo tronco sulle Bermude)
    — Mangialibri, 25 aprile 2023
  • Il magnifico scrittore Michel Bussi (Louviers, 1965), professore universitario di Rouen (Normandia) e direttore di ricerca al Cnrs francese, ha pubblicato dal 2006 una quindicina di divertenti corpose avventure, tutte senza protagonisti seriali, ambientate in originali ecosistemi...
    — Sololibri, 23 marzo 2023
  • Un divertissement letterario travestito da giallo. Un'indagine che si volge nel mondo reale basandosi sul romanzo più letto e tradotto del mondo. Una favola per bambini che in realtà veicola un messaggio filosofico profondo e nasconde un messaggio segreto del suo autore. Citazioni...
    — Business People, 11 marzo 2023
  • «Un giallo imperdibile per chi, come me, è appassionato del Piccolo Principe (personalmente lo sono di tutti i volumi di Saint-Exupéry, soprattutto Il volo di notte, che trovo straordinario) e per chi vuole godersi un’avventura tra i mari e le pagine dei libri, tra le nuvole...
    — Contorni di noir, 28 febbraio 2023
  • (...) Lo scrittore francese Michel Bussi, celebre per i suoi gialli ambientati in luoghi sempre diversi, propone il romanzo breve Codice 612. Chi ha ucciso il Piccolo Principe?. Anche questo libro è un giallo, ma assolutamente originale. Il mistero della morte del pilota...
    — SoloLibri.net, 8 febbraio 2023
  • Anche Michel Bussi è uno dei milioni di lettori del Piccolo Principe, il libro più tradotto al mondo dopo la Bibbia. Per questo ha deciso di affrontarlo alla sua maniera, un giallo da scomporre e decifrare, partendo dall'idea che i parallelismi tra la scomparsa del suo...
    — F, 1 febbraio 2023
  • Codice 612. Chi ha ucciso il Piccolo Principe? è un giallo letterario e insieme un divertissement colto che Michel Bussi ha costruito intorno al libro più famoso di Antoine de Saint-Exupèry e alla morte di questi, precipitato in mare nel 1944 durante un volo militare di...
    — Il Giornale, 24 gennaio 2023
  • (...) Un volo fatale che oggi ispira uno dei principali giallisti francesi, Michel Bussi, a indagare su quella mattina del 31 luglio 1944, quando Antoine de Saint-Exupéry decolla da Borgo. E non ritorna più: e se alcuni rottami del bimotore americano riaffiorano anni dopo,...
    — L'Espresso, 22 gennaio 2023
  • Romanzo d’indagine (e non noir come tanto alla moda in Italia), filosofico e poetico, Codice 612. Chi ha ucciso il Piccolo Principe? si rivela una fiaba gialla giocosa, sognante, e sorprendente se scegli di crederle. (...)
    — MilanoNera, 19 gennaio 2023
  • La mattina del 31 luglio 1944, Antoine de Saint-Exupéry decolla dalla Corsica in missione militare di ricognizione. Nessuno lo rivedrà mai più. Un mistero che dura sessant’anni finché vengono ripescati dei rottami nel Mediterraneo, compatibili col suo bimotore Lockheed...
    — Gazzetta del Sud, 14 gennaio 2023

Letteratura francese